Il tappo di sughero – tradizione e poesia

Tappi in sughero naturale per i vini CantaliciL’uso del sughero per chiudere le bottiglie di vino risale alla fine del XVII secolo, grazie a una fortunata intuizione di un monaco francese: Dom Perignon. Sì, proprio quel Dom Perignon, quello delle bollicine più famose al mondo, quello dello Champagne.

Fu lui, infatti, il primo a intuire che il sughero, grazie alle caratteristiche di elasticità, impermeabilità e porosità, permetteva una chiusura migliore del legno, utilizzato fino ad a quel momento.

Perché è migliore?

Perché la funzione del tappo di una bottiglia di vino è “isolare” il vino, ma non completamente. Infatti, uno dei punti centrali nella scelta del tipo di tappo sta proprio nell’ossigenazione, ossia nella capacità di far scambiare l’ossigeno tra l’interno e l’esterno.
La scelta del materiale con cui è fatto il tappo di una bottiglia però racconta una storia, e svela molto sulle scelte produttive e sulla filosofia del produttore.
Il sughero naturale è ancora il materiale più usato in Italia, a oggi.
Nell’immaginario collettivo, il tappo in sughero naturale rappresenta ancora la chiusura perfetta di una bottiglia: legato alla tradizione e alla poesia dei gesti per aprirla.

Pro

La porosità del sughero consente un microscopico scambio con l’ossigeno tra l’interno e l’esterno della bottiglia, permettendo al vino di maturare ed evolversi, modificandone i profumi e le percezioni gustative.

Contro

Il tappo in sughero ha molte qualità, ma non è esente da difetti.

Prima di tutto, la materia prima è sempre più scarsa. Inoltre, col tappo in sughero c’è sempre rischio del “sentore di tappo” che ci costringe a buttare un vino, che - magari - abbiamo comprato anni prima e gelosamente conservato in cantina aspettando il giusto momento per berlo. Che brutta cosa!!
L’odore “di tappo” è dato dalla presenza di un fungo parassita chiamato Armillaria Mellea, che attacca la pianta del sughero sviluppando un odore sgradevole.

La nostra scelta come produttori di vino varia a seconda della tipologia

In particolare, i tappi DIAM sono la nostra scelta per i nostri vini IGT Petali, Chianti classico, Chianti Classico Riserva. Questo tipo di tappi realizzati comunque in sughero, ma sono anche "tecnologici" ovvero offrono perfetta omogeneità e il controllo dei diversi livelli di permeabilità, Per quanto riguarda i nostri vini più importanti invece, come Grande Selezione, IGT Toscano Tangano e Vino Santo, abbiamo scelto di usare tappi in sughero naturale monopezzo.

Negli ultimi anni si stanno cercando alternative al classico tappo in sughero naturale. Il tappo perfetto dovrebbe essere altrettanto funzionale dal punto di vista tecnico,  riuscire a sopperire ai limiti di reperibilità ed essere più sostenibile, senza perdere in fascino.
La ricerca del tappo perfetto continua!

Cantine Cantalici vendita online

Altri prodotti che potrebbero interessarti

Chianti Classico Baruffo - Riserva

Un Chianti Classico Riserva intenso, profumato, morbido e fresco. Ottimo da gustare accanto a carne alla brace e arrosti. 

€22

Penne di grano antico

Penne rigate di grano antico Saragolla, adatte con sughi semplici e leggeri a base di pomodoro fresco come le penne all’arrabbiata.

€7,5

Vinsanto - Cantalici

Un vino liquoroso morbido e avvolgente con note di miele e di frutta secca. Il tipico vino dolce Toscano, da accompagnare ai famosi cantucci alle mandorle oppure da godersi da solo dopo pasto.

€25

IGT Petali - Rosso

Un vino rosso toscano con un aroma ricco ma morbido e ben bilanciato che si adatta molto bene con formaggi e carni sia rosse che bianche.

€11
2